Carneficine offresi, se innocenti… tanto meglio!

Bataclan 1Ho paura! SÌ, francamente ho paura che nemmeno la gravità di quest’assurda, ultima strage contro la vita di semplici cittadini inermi, innocenti possa generare, nelle istituzioni e neppure nella cosiddetta Europa unita, la giusta, decisa e necessaria presa di coscienza che sia davvero in pericolo la libertà comune e la sicurezza dell’occidente. Non è più il tempo dei se né dei ma, reiterati dietro logiche politiche, crudeli e di facciata. Ora, saremo costretti a sobbarcarci il peso di tutti quei fiumi di sterili argomentazioni del “poi” che inizieranno a sommergerci. Il dolore posticcio delle istituzioni e le belle parole a costo zero, spese al mercato dell’ipocrisia. Un bel funerale di stato, accompagnato dalle più alte cariche mondiali, lo sdegno, la fermezza dei discorsi, e poi? Resteranno ed è l’unico fatto ineluttabile, soltanto le vite spezzate, sottratte e l’immensa tragedia di chi, quelle vite, sarà costretto dagli eventi, cui sarà complicato dare una ragione plausibile, a piangerle per sempre nell’assenza.
La pace dovrebbe essere un bene dell’umanità a prescindere dall’untura del divino, che pare essere molteplice, dai mille “credo” e differenti intenzioni. L’uomo dovrebbe pretenderlo da se stesso, quel bene, al di là di ogni ammissibile appartenenza. Riconoscersi soltanto come singolo valore umano e ospite a tempo di questo immenso pianeta, continuamente defraudato, nominato Terra.
© Roberto Anzaldi Bataclan 2

  2 comments for “Carneficine offresi, se innocenti… tanto meglio!

  1. Tina
    14 novembre 2015 at 19:17

    Ciao Roberto, lo sgomento, la rabbia e la paura sono sensazioni che stanno accompagnando molti di noi in queste ore. Non è paura della morte, bè si, anche. E’ la paura che, quello che tu temi possa verificarsi fino alla prossima strage, ossia nessun serio provvedimento. Siamo tutti vittime.

    P.s. terzo capoverso ti è scappata una elle al posto di una erre. Un abbraccio affettuoso, ti leggo sempre molto volentieri. Ti saluta anche Vale.

    • 15 novembre 2015 at 2:51

      Carissima,
      purtroppo, questa è la sterile sensazione che sia ciò che avverrà, come sempre. Non abbandoniamo la speranza, comunque, anche se il retaggio di queste situazioni nutra il contrario.
      Grazie della tua testimonianza e un forte abbraccio a entrambe.

      P.S.
      Ho corretto, grazie a te!

Lascia un commento