Autore: Roberto Anzaldi

Nuova e bellissima recensione al mio libro Linfe di Grafia da parte di sololibri.net

Con queste brevi ma dovute considerazioni, è mio preciso desiderio ringraziare l’autrice, Ornella Donna di sololibri.net, per questa interessante e “centrata” recensione al mio libro. Capire così bene il senso delle parole altrui è qualcosa che nutre l’anima e mi rende maggiormente consapevole di avere lavorato con impegno e abnegazione. Il mio “principio d’infusione”, ancora una vota, si mostra potente.…

Blog di Giusy Capone – intervista scritta al mio libro Linfe di grafia

“Le parole si accomodano tra le infinite astrazioni degli uomini e della loro capacità di resilienza o resa alle molteplici questioni d’esistenza, senza avere posseduto mai, o quasi, gli strumenti adatti per affrontarle. Davvero estesi sono gli ascolti temporali dei plausibili cammini percorsi o ancora da percorrere, che si dipanano e si inseguono…  (Cit. dalla quarta di copertina di Linfe…

Resoconto Salone del Libro 2022

Sabato scorso è stata davvero una giornata speciale, importante e piena di emozioni. Le foto raccontano soltanto in minima parte l’atmosfera e la gioia per questo nostro primo incontro “verticale”. L’intervista al mio nuovo libro Linfe di Grafia, edito da 4Punte edizioni, la visita ad alcuni stand di Editori per possibili, future collaborazioni letterarie e altri ascolti, sono stati i…

Salone del libro di Torino 2022 – Intervista –

Come riporta l’immagine di una delle due locandine, nella giornata di sabato 21.05.2022 verranno presentati diversi autori dalla giornalista Viola Conti, all’interno del suo format “Ospiti in Salone”. L’intervista dedicata al mio libro: Linfe di grafia è programmata per le ore 17.30, nei pressi dello stand della Giovane Holden Edizioni (Padiglione uno, stand C85). Sarà un’interessante chiacchierata, di circa mezz’ora,…

Intervista al mio nuovo libro Linfe di grafia

Come riporta in parte la locandina, giovedì 21.04.2022 ale ore 18.30 ci sarà la mia intervista in collegamento con il canale Instagram di violaconti73. Una chiacchierata in libertà sui temi e contenuti del libro, ma non solo, ovviamente. Vi invitiamo a partecipare e a interagire con i vostri graditi commenti ed eventuali curiosità. Vi aspettiamo numerosi… Saluti e buone cose…

Sospeso

L’aggettivo “sospeso” può avere molti significati. Dal più evanescente e lieve, come attributo alle leggerezze del cuore, o come peso tangibile e quotidiano dell’anima. Così come per le molteplici materie osservate nel cielo o nell’aria semplicemente dai nostri occhi. Io ne ho vissuto un altro, però, recentemente. Sospeso momentaneamente dal mio impiego lavorativo e privato della retribuzione. Sospeso da molti…

Nuova recensione al mio libro INTENTI

Una bellissima recensione ricevuta dall’importante Blog letterario LES FLEURS DU MAL . “Intenti” di Roberto Anzaldi. A cura di Patrizia Baglioni 6 DICEMBRE 2021 / ALESSANDRA MICHELI Sulla cover di INTENTI c’è una grotta, una fessura da cui si scorge il mare. Condivido la scelta che ci prepara alla lettura, perché questo libro è il tentativo di creare uno scorcio su uno spazio…

L’ignobile conta

Penso che presentare la sterile “conta” dei 100.000 morti (presunti) per Covid, sia davvero vergognoso e mistificatore. Un dato terroristico espresso come incontrovertibile, come verità inconfutabile senza dare la corretta versione dei fatti. La leva mediatica è la cifra, quindi, senza spiegare quante, come è perché siano avvenuti davvero tutti questi decessi. Moltissime persone, tra l’altro, si sarebbero potute tranquillamente…

8 marzo 2021. Un breve ricordo dedicato a un tempo svoltato altrove.

C’è stato un tempo distante in cui, l’8 marzo, andavo in centro a Milano per fotografare le manifestazioni, i cortei festosi delle donne, femministe o meno. Spesso venivo circondato dai loro girotondi e dagli allegri sfottò degli slogan. Uno tra i tanti, ma che ricordo ancora con simpatia era: “maschio, maschietto, non stare lì a guardare, a casa ci sono…

Ipocrisia: falsa corrispondenza

Il principio di corrispondenza dovrebbe possedere un valore assoluto, ineluttabile. Non intendo in senso di frequentazione epistolare, mera spedizione o consegna da parte di Poste italiane o altre realtà di transito, ma corrispondenza tra ciò che si narra e ciò che poi dovrebbe divenire effettiva pratica, donata alle risorse da poter condividere. Qualcosa che serva davvero alle coscienze assopite, sempre…