Un cuore così bianco – Javier Marías

un cuore così bianco copertina“Tra segreti ed elucubrazioni…”

Le capacità scrittorie di Javier Marías sono talmente manifeste, quasi da non doverle neppure riferire. Ho sempre pensato, comunque, al di là del contesto più o meno storico, di condizione personale nonché sociale dell’autore, che per una certa tipologia di scrittura – quasi per tutte, oserei dire – conti anche l’avere un minimo di misura, soprattutto se quel fiume di parole diventa una lunga dissertazione elucubrante, trascendere dalle volontà di narrazione. Molti concetti espressi sono condivisibili e vanno ben oltre il sentire comune del genere umano. Alcuni passaggi sono fini emozioni da sottolineatura e arricchiscono. Detto questo, però, la storia, per me, non decolla mai. Dispersiva, quasi marginale – forse funzionale – al desiderio di Marías d’imporre il proprio universo interiore. Così lo è per alcuni dei suoi personaggi ben descritti ma prevaricanti. Un libro non di facile lettura, forse, un po’ troppo “allungato”, a modestissimo parer mio, dal suo brodo primordiale.

© Roberto Anzaldi

  2 comments for “Un cuore così bianco – Javier Marías

  1. ladyjess
    15 marzo 2015 at 19:35

    Marias è capace di creare un’atmosfera di attesa che cattura …anche solo questo aspetto , a mio modesto parere , nonostante le sue ripetizioni , ti fa innamorare della storia a tratti ossessiva . Concordo sul ” desiderio di Marías d’imporre il proprio universo interiore”…detto ciò , felice che tu l’abbia letto …

  2. ladyjess
    15 marzo 2015 at 19:37

    Consiglio Gli innamoramenti …sempre di Marias

Lascia un commento