Conosco i miei giorni…

Forse ho scritto di me infinite lune
sostando in un tempo a forma di fine
luci di antiche stelle spente in pensieri
come polvere di comete sulle spalle
soffiata in istanti da un lucido vento.

Alberi amici di brezza autunnale
vellicati dall’aria che fugge tra i rami
mostrano gioia all’andar delle foglie
rivendicando natura frusciando leggeri.

Anch’io come loro mi ascolto nei sensi
idioma di gesti accompagna il mio tempo
che lento si espande in radici capaci
di reggere raffiche che piegano il cuore.

C’è senso dovuto nell’esserne parte
calpesto il suolo di questo cammino
limando ai ricordi un pianto antico
lavato nel fiume che scorre nei se
mentre un bavero alzato si fa corteccia.

© Roberto Anzaldi

  4 comments for “Conosco i miei giorni…

Lascia un commento